Istituto Barbara Melzi
Concerto per Santa Maddalena 06 maggio

Venerdì 6 maggio 2022, ore 21 – Teatro Istituto Barbara Melzi – via Melzi, 4 Legnano

In ricordo di Niccolò Sartoni – Insegnante, Educatore, Amico

Niccolo-low

“A volte nella musica si trovano le risposte che cerchi, quasi senza cercarle. E anche se non le trovi, almeno trovi quegli stessi sentimenti che stai provando. Qualcun altro li ha provati. Non ti senti solo. Tristezza, solitudine, rabbia”. (Alessandro D’Avenia)

Dopo “Il Concerto di Natale”, nasce il progetto culturale “In Concerto per Santa Maddalena”.
Le ragioni di questa proposta sono molteplici: una festa, un progetto, un ricordo.
Se per la Chiesa Universale la data del culto di Santa Maddalena è il 10 aprile, l’8 maggio 1808 è la data ufficiale dell’inizio dell’Istituto Canossiano ed è proprio in questo giorno che le Figlie della Carità caniossiana celebrano la loro fondatrice.

L’iniziativa nasce poi dall’evidenza che la musica arriva al cuore e sa parlargli e se il cuore – il desiderio di bello, buono e giusto che riposa in ogni uomo – ascolta, allora trova risposte a domande inespresse e riconosce sentimenti mai dichiarati. Sentimenti senza tempo e latitudine.

“In Concerto per Santa Maddalena” vuol essere un viaggio nel tempo e nello spazio: dalla musica classica al rock, dal 1700 fino ai nostri giorni, i docenti e degli allievi delle Scuole di Musica “Niccolò Paganini” parleranno ai nostri cuori riempiendoli di gratitudine per gli incontri di ogni giorno, per i volti che hanno in-segnato la nostra vita.

E tra questi volti, quello del prof Niccolò Sartoni. Da venerdì 6 maggio, giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, il suo sguardo di vero educatore accoglierà in palestra le ragazze e i ragazzi della scuola, ricorderà a ciascuno l’importanza del merito e il valore dell’impegno e il suo sorriso accompagnerà tutti nella splendida avventura del diventare grandi. Diventare grandi insieme come nello sport, nella musica, nella vita.

“La Musica è come la vita: si può fare in un solo modo: insieme” (Ezio Bosso)